Tag: Ermanno Rocca

Cinghiali nel Parco dei Gessi: sotto tiro l’azienda olivicola Bonazza

SAN LAZZARO (Bologna) – Non è la prima volta che i cinghiali fanno incursioni nelle prime colline del territorio bolognese. Nei giorni scorsi gli ungulati hanno devastato l’uliveto dell’azienda agricola Bonazza, nel comune di San lazzaro di Savena e nel perimetro del Parco regionale dei Gessi bolognesi.
Nel fondo del conduttore, Ermanno Rocca, un nutrito gruppo di cinghiali ha distrutto duecento alberi e arrecato danni per svariate migliaia di euro, e non si tratta della prima sgradita ’visita’. Nonostante negli ultimi mesi la prevenzione ed il controllo di questi suidi da parte dell’ente Parco sia stata potenziata, purtroppo non mancano segnalazioni da parte di imprese agricole e cittadini. Purtroppo la densità è ancora elevata e gli accorgimenti per dissuadere gli animali talvolta è insufficiente.
“Apprezziamo lo sforzo del Parco – commenta la Cia – ma occorre temere monitorata costantemente la situazione affinchè non si verifichino più episodi del genere”.

L’olivicoltura regionale nutre buone speranze per il 2020

Alessandra Giovannini

DALLA REDAZIONE- Gli ulivi dell’Emilia Romagna sono in piena fioritura, in alcuni casi, un’abbondante fioritura e questo fa promettere bene per la raccolta 2020. “Sì, le previsioni sono buone – ridimensiona le aspettative Ermanno Rocca, che, oltre ad essere presidente della Rete Olio Extra Vergine Felsineo che riunisce nove aziende di un territorio che si estende dalla città metropolitana di Bologna a sud della via Emilia, segue anche 3.200 piante sui colli bolognesi -. Ma attenzione, occorre attendere l’allegagione, la fase iniziale dello sviluppo dei frutti successiva alla fioritura. È uno dei momenti più importanti dello sviluppo del futuro raccolto”.

Continua a leggere

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – mail: emiliaromagna@cia.it PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali –  Whistleblowing policy

WhatsApp chat